mercoledì 26 gennaio 2011

Invito a cena con Enzo Ciconte Lunedì 31 gennaio

"La mafia e' una montagna di merda!"
Non aveva dubbi, Peppino Impastato, e non usava mezzi termini parlando di mafia. Ma dai tempi in cui egli è vissuto le organizzazioni mafiose hanno saputo evolversi e mutare, reinvestendo somme enormi di denaro al nord: ormai la 'ndrangheta ha due sedi, una a Reggio Calabria e una a Milano. La "Padania" è da decenni teatro di loschi affari e di intrecci ancor più sporchi e, nonostante se ne parli ormai da tempo, politici e amministratori locali, con lodevoli eccezioni, fingono di non vedere o negano spudoratamente l’evidenza.

Di questo parliamo Lunedì 31 gennaio 2011, al Circolo Bisamar di Scandiano (Via Beucci 84), con ENZO CICONTE, considerato fra i massimi esperti in Italia delle dinamiche delle grandi associazioni mafiose e docente di Storia della criminalità organizzata all'Università di Roma Tre.

Dalle 19:30 Cena a menu fisso, 15€.

Dalle 20:30 Giovanni Vignali intervista e dialoga con Enzo Ciconte

Per INFO E PRENOTAZIONI:
Circolo PD - 0522 857056

Silvia - 346 6113191
Matteo - 329 2065669
democratici.scandiano@gmail.com

sabato 4 dicembre 2010

Le falsità e l'ipocrisia del PDL sull'addizionale IRPEF

In relazione agli articoli di stampa apparsi su gli Organi di
Informazione locali in cui il PDL accusa sindaco e maggioranza di
governo scandianesi di prendere in giro i cittadini in tema di aumenti
della tassazione, il circolo del Partito Democratico di Scandiano
ritiene utile e necessario affermare quanto segue:

Con un grande atto di responsabilità verso i cittadini,
la Giunta di Scandiano ha chiesto, martedì scorso, al Consiglio
Comunale l'approvazione di modifiche al regolamento sull'addizionale
IRPEF che incide sul triennio 2011 - 2013. In questo modo nessun
aumento della pressione fiscale avverrà nel 2011, mentre solo nel 2012
l'amministrazione avrà la facoltà (non l'obbligo), dopo un confronto
ampio e articolato con i cittadini, sindacati e imprese, di rivedere l'addizionale IRPEF.
La decisione naturalmente verrà presa anche alla luce del quadro politico ed economico
che ci sarà tra un anno e che in pochi conoscono vista l’incertezza generalizzata nella quale ci
troviamo sempre grazie alla maggioranza che dovrebbe governare il Paese.

Se il federalismo fiscale promesso dal Governo va avanti o diminuiscano
i drastici tagli di trasferimenti agli Enti locali che mettono a rischio
l'erogazione dei servizi primari alla persona della nostra comunità chiaramente,
come dice la delibera in modo evidente,
non ci sarà bisogno di rivedere l’addizionale Irpef e si potrà
ritornare ai livelli precedenti.

Il PD scandianese condivide quanto adottato dalla Giunta e dal
Consiglio Comunale, cioè un atto tecnico di "salvaguardia" per il 2012 che
consentirà al comune di continuare ad erogare servizi essenziali alla
popolazione che, già nel 2010 e nel 2011, a grande fatica sono stati e
saranno preservati a causa dei tagli indiscriminati e deliranti che
il Governo di centrodestra ha operato, nel caso in cui non ci siano
modifiche alla dissennata politica economica e sociale messa in atto
nel nostro Paese.
Assolutamente fuori luogo risultano le affermazioni fatte dal PDL
scandianese, dove si accusa il Sindaco e la maggioranza di dire bugie,
di fare bliz dell'ultim'ora: è palese l'ipocrisia con cui ciò viene detto!
Chi racconta bugie e prende in giro i cittadini è la maggioranza di centrodestra
che governa il Paese che dipinge scenari
da sogno, finge di tagliare gli sprechi e riversa sugli Enti Locali e
non solo, tagli che andrebbero a mettere in discussione servizi come
scuole, asili, assistenza sociale.
Ci rendiamo conto che i consiglieri locali del PDL debbano far buon
viso a cattivo gioco, obbedire alla linea del Governo e difendere
l'indifendibile, ma non consentiamo che venga tacciato come bugia e
presa in giro un modo di amministrare serio, previdente e trasparente,
che è proprio della maggioranza che governa Scandiano.

Il PD scandianese concorda con la necessità, espressa dal Sindaco in
Consiglio Comunale, di consultare, nel corso del 2011 così come è
stato fatto negli anni precedenti, i cittadini prima di procedere a
qualsiasi eventuale ipotesi di revisione della pressione fiscale
locale.

martedì 30 novembre 2010

Franceschini a Scandiano, comunicato alla stampa

Il Circolo del Partito Democratico di Scandiano organizza sabato 4 dicembre alle ore 20,00 presso i capannoni dell’Ente Fiere di Scandiano, una cena aperta a tutta la cittadinanza, che avrà come ospite l’On. Dario Franceschini (Capogruppo del Pd alla Camera dei Deputati).
La serata è organizzata all'interno della campagna porta a porta che vede il Pd locale presente sul territorio in queste settimane con una presenza costante nei luoghi centrali del paese per spiegare a tutti i cittadini le proposte del Pd per una alternativa al governo di Berlusconi e della Lega.
Hanno assicurato la presenza anche gli altri parlamentari reggiani, gli On.li Marchi e Castagnetti, il Segretario Provinciale Roberto Ferrari, il Sindaco di Scandiano Alessio Mammi e altri amministratori locali del territorio.
Per prenotazioni chiamare la sede del circolo (0522 - 857056) lasciando un messaggio in segreteria, oppure mandare una e-mail all’indirizzo: democratici.scandiano@gmail.com.

mercoledì 24 novembre 2010

giovedì 18 novembre 2010

Bravo Bersani!

Rifiuti, Bersani a Palazzo Chigi
Faccia a faccia con Maroni

Il segretario del Pd ha parlato con il ministro dell'Interno mentre era in corso il consiglio dei ministri: "Siamo contrari che i termovalorizzatori di Napoli e Salerno siano affidati alle province". Il titolare del Viminale: "Mossa irrituale, l'ho incontrato per caso. Comunque ho riferito al governo"

ROMA - Faccia a faccia tra il leader Pd Bersani e il ministro dell'Interno Roberto Maroni. Tema del colloquio, che è durato circa un quarto d'ora, la questione rifiuti in Campania.

"Ho sentito in coscienza il dovere di salire le scale a Palazzo Chigi per dire una cosa. E l'ho detta attraverso il ministro Maroni che ha avuto la bontà di uscire dal Cdm e di ascoltarmi. Ora noi presenteremo una nostra proposta sui rifiuti in Campania" rivela il leader del Pd. Che ha messo in guardia il ministro ''contro la cosidetta provincializzazione dei termovalorizzatori'' spiegando che ''non e' il modo di uscire dall'emergenza e non e' il modo di sottrarre la questione dall'illegalita'''.

"Siamo contrari che i termovalorizzatori di Napoli e Salerno siano affidati alle province - aggiunge Bersani - il comune di Salerno è perfettamente in grado di fare in proprio il termovalorizzatore. Maroni mi ha detto che ne avrebbe parlato in Cdm (che ha all'ordine del giorno il decreto sullo smaltimento dei rifiuti in Campania)".

Maroni, però, si mostra cauto sulla mossa del segretario democratico: "Non c'è un collegamento fra me e Bersani. Ho incontrato Bersani casualmente a Palazzo Chigi e gli ho chiesto cosa facesse qua. Quella di Bersani è una cosa irrituale. Ad ogni modo noi accogliamo le buone proposte ed ho riferito al Cdm sulle richieste avanzate da Bersani".

(18 novembre 2010)

martedì 16 novembre 2010

venerdì 12 novembre 2010

Assemblea iscritti 15 Novembre

Cari democratici e care democratiche,

non abbiamo più parole per descrivere lo schifo e la reazione di disgusto che provoca questo Governo e questo Presidente del Consiglio. In molti ci accusano di parlare solo di Berlusconi e di essere “antiberlusconiani”: vorrei rispondere che è la pura verità. Questi signori vogliono dirci come si fa a non parlare dei disastri che stanno combinando questi personaggi al Governo e dell’immagine che stanno dando della nostra Italia nel resto del mondo?
In queste poche righe proverò a parlare il meno possibile degli scandali sessuali che lo vedono protagonista (come al solito ormai) o della disastrosa azione del suo Governo e dei suoi Ministri, sarebbe veramente troppo facile, ma vorrei parlare un momento della mobilitazione del “porta a porta” che vedrà protagonisti noi del PD in queste settimane. Lo faro utilizzando le parole del nostro Segretario Provinciale Roberto Ferrari, ritenendole parole giuste ed efficaci per spiegare il momento in cui stiamo vivendo e il senso della nostra mobilitazione.
“C’è delusione e rabbia negli italiani, c’è disaffezione, c’è sfiducia. La pazienza è finita. E’ tempo di rimboccarci le maniche e suscitare un risveglio italiano. Lavoro e riscossa civica, lavoro e legalità sono le chiavi di questo risveglio. L’Italia è meglio di quello che le succede, merita una alternativa che rinsaldi la democrazia e avanzi un progetto sociale ed economico nuovo. Ci stiamo lavorando con impegno. Abbiamo proposte da avanzare al Paese.”
In questo contesto sta il senso del “porta a porta”. Non dirò che succederà a livello nazionale, ma vorrei dire che anche a Scandiano ci mobiliteremo!
Inizieremo lunedì 15 novembre con una assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti, ore 20,45 al cinema Boiardo, con la presenza del nostro segretario provinciale Roberto Ferrari in cui verranno esposte e discusse le proposte del PD per dare speranza e futuro a questo Paese (ore 20,45 al Cinema Boiardo).
Saremo presenti in Corso Vallisneri a Scandiano nelle giornate del 20, 21, 22, 25, 27, 28 e 29 novembre e 17, 24 novembre ad Arceto per distribuire materiale a chiunque desideri darci una mano e desideri fare sentire la propria voce. Durante questo periodo cercheremo anche di raggiungere il maggior numero di case, per spiegare come intendiamo noi l’Italia!
Infine chiuderemo la mobilitazione il 4 dicembre, alle ore 20,00 presso i capannoni dell’Ente Fieristico di Scandiano con una grande cena (alla quale tutti siete invitati) in cui sarà presente il capogruppo del PD alla Camera dei Deputati, DARIO FRANCESCHINI.
Speriamo che tutto ciò che vi proponiamo sia apprezzato. Lo facciamo per l’Italia, le vogliamo ancora troppo bene…

Un caro saluto.

Paolo Meglioli